NASA – Diretta Video dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) – International Space Station on UStream

NASA - Diretta Video dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) - International Space Station on UStream

Buongiorno a tutti voi laggiù!

Oggi una fantastica vista del Pianeta Terra dallo spazio. Diretta video dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) grazie al servizio offerto dalla NASA, sempre operativo su questa pagina!

★ MODULO PER INVIARE COMMENTO IN FONDO ALLA PAGINA

★ Novità: da oggi anche “ISS HD Earth Viewing Experiment” sempre in diretta!

ISS - Osserva il transito della Stazione Spaziale Internazionale sopra la tua città!

★ Dove si trova ora la ISS? Vuoi vederla passare sopra il tuo cielo? Scopri il suo transito, sempre in diretta: tutte le date, orari e città d’Italia.

Good morning to all of you down there!

Today a fantastic view of Planet Earth from space.
NASA – International Space Station on UStream.

1.338 Responses to NASA – Diretta Video dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) – International Space Station on UStream

  1. avatar Mauro B. says:

    Buongiorno Deneb
    ….. di tanto in tanto (spesso) guardo le splendide dirette dallo spazio …. rimango sempre affascinato e senza parole dalle immagini che si vedono. Se permetti ti faccio delle domande, alle quali avrai sicuramente già riposto ma di cui non ricordo molto: come fa la ISS a raggiungere la spettacolare e pazzesca velocità di 28.000 km all’ora e poi, soprattutto, a mantenerla??
    Ti ringrazio e spero a presto.
    Alla prox, Mauro

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Mauro, la tua è una domanda sempre interessante!
      Riporto quanto ci spiega l’Agenzia Spaziale Italiana al riguardo:
      Come fa la ISS a rimanere in orbita ?
      Per raggiungere l’orbita e rimanervi la ISS deve acquistare e mantenere una velocità specifica. La velocità necessaria per rimanere in orbita dipende dalla distanza dalla Terra. Se la velocità è troppo ridotta, il veicolo spaziale ricadrà sulla Terra. Se, invece, la velocità è troppo elevata, il veicolo verrà proiettato nello Spazio. Per generare una velocità adeguata è necessario applicare una forza che acceleri il veicolo spaziale. Se la forza applicata non è sufficiente, la forza terrestre (gravità) attrarrà il veicolo sulla Terra. Se, invece, la forza applicata è troppo grande, la forza gravitazionale della Terra non sarà sufficiente per mantenere in orbita il veicolo. Aggiungo che in caso di necessità la corretta orbita della ISS può essere ristabilita attraverso piccole e brevi spinte con propulsori di assetto orbitale.

  2. avatar Gianluigi says:

    Ciao,volevo chiedere la iss quanto ci mette a fare il giro completo del pianeta.Curiosità ! :-)

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Gianluigi!
      La stazione orbita attorno alla Terra a 28.800 km/h e impiega solo 90 minuti ad effettuare un giro completo.
      In questo modo sappiamo che gli astronauti a bordo della ISS assistono a 15/16 albe e a 15/16 tramonti ogni giorno!

      • avatar Gianluigi says:

        UAO !!! grazie !! Scusa se rompo le scatole :-) Solo più una cosa:come invecchiare, invecchiano uguale,di più o di meno rispetto a noi sulla terra?

        • avatar DENEB Official © says:

          A questo riguardo torna utilissimo l’apposito esperimento della Nasa effettuato tramite i gemelli Scott e Mark Kelly: Scott è stato un anno intero a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, mentre il fratello gemello Mark, anche lui astronauta, è rimasto sulla Terra. I test sui due DNA sono stati numerosi e i risultati parziali delle analisi sono già stati pubblicati. I gemelli non sono più identici, il DNA di Scott è cambiato rispetto a quello del fratello. Non solo. Sembra evidente che vivere nello spazio a lungo termine non faccia propriamente bene all’organismo umano, anche se alcune variazioni in specifiche analisi sembrerebbero solo transitorie. Se queste variazioni siano da ricondurre al tempo prolungato in orbita o al normale invecchiamento cellulare è da appurare. Gli studi sui risultati sono tutt’ora in corso. Quanto all’invecchiamento inteso come “il passare del tempo”, Scott è di fatto invecchiato se pur impercettibilmente rispetto a Mark rimasto a Terra. Infatti, come ci insegna Einstein e la sua teoria della relatività generale, il tempo non è uguale ovunque e paradossalmente passa più velocemente in alto che in basso!

          • avatar bob says:

            Non dovrebbe essere il contrario?

            • avatar DENEB Official © says:

              Ciao Bob,
              no, pare proprio che la forza di gravità influenzi quello che noi chiamiamo tempo: più forte è l’attrazione gravitazionale a cui si è sottoposti, più lento sarà lo scorrere del tempo!

          • avatar Francesco says:

            Chiedo scusa..se la velocità aumente il tempo non dovrebbe rallentare? Se ciò si verifica .., rispetto a “noi” sulla terra , non dovrebbe essere più giovane ?

            • avatar DENEB Official © says:

              Ciao Francesco, buongiorno.
              Come fare per avere una “visione” del meccanismo?
              Torniamo al concetto base previsto da Einstein: La forza di gravità influenza e cambia il tempo rallentandolo più è forte la suddetta forza. Rallentarlo significa averne di più, quindi rimanere “più giovani”.
              Per ottimizzare e per riuscire a spiegare nel migliore dei modi riporto un esempio presente in una lezione di fisica su un sito Zanichelli.
              Non so se hai visto il film Interstellar dove si è presentato un importante quesito: come scorre il tempo vicino a un buco nero?
              Il primo pianeta extrasolare visitato dai protagonisti del film, ricoperto d’acqua, è in orbita intorno a Gargantua, un buco nero. Il pianeta dunque si trova in una regione dello spazio-tempo deformata da un campo gravitazionale intensissimo, perciò è un luogo in cui, per chi osserva da lontano, il tempo scorre molto lentamente. Al contrario, per gli astronauti che visitano il pianeta il tempo sull’astronave-madre scorre velocemente; infatti essa li attende lontano dal buco nero, dove la gravità è molto minore. Così, quando si ricongiungono all’astronave-madre, dopo aver passato poche ore sul pianeta, scoprono che il loro collega li ha attesi per vent’anni. In questo non c’è nulla di paradossale. Nel caso dei celebri gemelli della relatività speciale si ha un apparente paradosso perché, per ciascun gemello, dovrebbe essere il tempo dell’altro gemello a rallentare. La dilatazione del tempo della relatività generale, invece, è un effetto gravitazionale e non è simmetrico per i diversi osservatori.
              La dilatazione gravitazionale del tempo è un fenomeno reale e del tutto distinto dalla dilatazione del tempo prevista dalla relatività speciale per chi viaggia a velocità altissima (nel film, peraltro, nulla si dice sulla velocità a cui viaggiano le astronavi, né sul loro sistema di propulsione).
              Sperimentiamo la sua validità ogni giorno, quando per i nostri spostamenti ci affidiamo a navigatori satellitari che dipendono da questo effetto.
              I satelliti della «costellazione GPS», infatti, orbitano a 20 000 km dalla Terra; a quella distanza la gravità è minore che sulla superficie del nostro pianeta, perciò gli orologi dei satelliti battono il tempo più velocemente rispetto ai nostri.
              La geolocalizzazione GPS, che si basa su misure di tempo (il ritardo tra i segnali ricevuti da satelliti diversi) funziona proprio perché quelle misure vengono corrette come indicato dalla teoria generale di Einstein.

  3. avatar profBini says:

    Buongiorno Deneb,

    è un bel po che non ci si sente. Oggi ci troviamo nella classe 2A della scuola media “Gatto” di Battipaglia e gli alunni ed alunne hanno saputo della recente scoperta della Nasa grazie a TRAPPIST-1.
    Ovvero un nuovo sistema solare con pianeti simili al nostro.

    Potresti inviarci alcuni documenti ed immagini per approfondire in classe questo interessante argomento ?

    Ciao da tutta la classe seconda A

  4. avatar Bicio Biasi says:

    Buongiorno, complimenti per il sito, non riesco invece a trovare una data/ora italiana dove si possa osservare l’arrivo dei vari carghi di rifornimento.
    Una cosa non riesco a capire. Su Wikipedia trovo “… La temperatura, dopo l’abbassamento avvenuto nella mesosfera, torna a crescere con la quota. Alcuni dati sperimentali affermano che ad un’altezza di circa 300 km la temperatura sarebbe di 1000 °C. Paradossalmente gli astronauti che si trovano a questa altezza necessitano di indossare delle tute riscaldate per non morire di freddo nonostante il gas circostante abbia una temperatura superiore a quella della tuta e quindi le ceda calore… ” ma morirebbero di freddo o di caldo? Su sapere.it “La termosfera:\Si estende da 95 a 500 km ed è così chiamata poiché la temperatura riprende ad aumentare, raggiungendo i 1000 °C a 300 km e valori straordinariamente elevati a quote maggiori (i valori di temperatura vanno intesi come misura dell’energia cinetica assai elevata delle poche molecole gassose presenti a quelle quote). ”
    Cioè vuol dire che la temperatura dei 1000°C la possono avere solo le poche molecole “in movimento” dicono, ma quindi allora che temperatura reale abbiamo alla quota di transito dell’ ISS intorno ai 400/420km? Molte grazie, buon lavoro!

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Bicio, grazie!
      Alla pagina Stazione Spaziale Internazionale Aggiornamenti – ISS Updates si trova riportato l’account ufficiale NASA su Twitter relativo agli aggiornamenti che riguardano la Stazione Spaziale Internazionale. I tweets sono in tempo reale con date e orari.
      Per l’altra domanda vedrò al più presto di postare i dati prettamente tecnici comunicati dalle varie agenzie spaziali.
      Ti chiedo un po’ di pazienza, il materiale da leggere in arrivo questi giorni è davvero tantissimo!
      Grazie ancora a te!

  5. avatar Jordan says:

    Io non vedo nessuna diretta, solo un video da 84:44 e un video nero… E nel video da 84:44 pergiunta non si vede un bel niente… Perché?

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Jordan. La tua è una domanda piuttosto ricorrente. Le telecamere poste sulla ISS le cui immagini vengono rilasciate dal servizio in streaming della NASA, vengono sospese quando la Stazione Spaziale si trova a sorvolare la Terra quando questa non è illuminata dal Sole. In quel caso lo schermo video apparirà di colore grigio o nero, mentre quando appare di colore blu può trattarsi della temporanea perdita del segnale. Anche durante il breve passaggio da una telecamera all’altra lo schermo può apparire grigio. Non resta che rimanere collegati e aspettare!
      Nel caso di sorvolo notturno sulla parte della Terra si può avere conferma consultando l’apposita pagina su questo sito in cui è possibile vedere in tempo reale il transito e la posizione della Stazione Spaziale: Osservare il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale – ISS real time tracker

  6. avatar Lanfranco IZ3ZLU says:

    Salve, sono un Radioamatore e ho avuto l’onore di comunicare, seppur per pochissimi secondi, con un Astronauta russo in orbita sulla ISS un anno e mezzo fa.
    Mi piacerebbe sapere se gli astronauti ascoltano ancora le chiamate di noi Radioamatori o, vista la spinta mediatica in atto in questi ultimi anni, la Radio è passata in secondo piano.
    Grazie per ogni risposta e dritta.

    ’73 Lanfranco IZ3ZLU

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Lanfranco IZ3ZLU,
      che emozione devi avere provato!!
      Non credo sia cambiato qualche cosa a bordo della ISS, penso che gli astronauti nel loro se pur molto limitato tempo libero possano ancora rispondere alle chiamate via Radio.
      Probabilmente tu hai avuto la fortuna di provare nel momento giusto, ma potrebbe ricapitare.
      Facci sapere se riuscirai nuovamente a contattare gli astronauti a bordo, sarà un piacere leggere il tuo resoconto!!
      A presto, grazie a te!

  7. avatar Gianluigi says:

    CIAO MI CHIAMO GIANLUIGI ,TI CHIEDO UNA FOTO DI NAPOLI DALLA STAZIONE ISS ,SI POTREBBE AVERE?

  8. avatar Gigi says:

    Come mai le immagini si vedono all’incontrario nella live iss stream ?

  9. avatar ProfBini says:

    Ciao DENEB
    siamo gli Alunni ed Alunne della Classe 2G dell’Istituto Comprensivo “A. Gatto” di Battipaglia ed oggi si ci siamo collegati con la nostra L..I.M. per seguire in diretta live l’astronauta che stava lavorando vicino alle attrezzature.

    Ci puoi inviare una foto degli Stati Uniti d’America ?

    Ciao e a presto

    Francesco D.A.
    Jacopo O. & CO

    • avatar DENEB Official © says:

      Salve ragazzi!
      Che ne dite di questa ripresa che parte dalla costa nord fino al centro sud degli Stati Uniti?

      • avatar Luigi says:

        Come fate a vedere tutto questo ? io sono giorni che osservo , ma non ho mai visto nulla del genere. La vista è sicuramente spettacolare comunque . Ma questi particolari non riesco a vederli. Ottimo DENEB . GRAZIE

  10. avatar Piero says:

    Perché di notte non si vedono né le luci delle città né le stelle?

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Piero.
      La messa in onda dello streaming viene sospesa quando la Stazione Spaziale si trova ad orbitare nella zona d’ombra della Terra, quindi quando vediamo la diretta è perchè la ISS si trova ad orbitare sulla parte del pianeta in quel momento illuminato da Sole ed è questo il motivo per cui le stelle non si vedono. O meglio, non le vediamo noi dalle immagini trasmesse da queste telecamere. E’ come quando si prova a fotografare un cielo stellato con un telefonino o a cercare le stelle in una notte di luna piena. Gli astronauti a bordo hanno strumentazioni diverse e le immagini che divulgano loro sono molto più dettagliate.

  11. avatar ProfBini says:

    Ciao Deneb

    sono Denise e ti scrivo dalla mia aula di 2H dell’Istituto “A.Gatto” di Battipaglia.

    Volevo chiederti un video sull’Italia di notte, vista dalla ISS.

    Ciao e a pesto
    Denise S.

  12. avatar Ceci vincenzo says:

    un ora fa,dalla telecamera che inquadrava l’universo,non ho potuto fare a meno di vedere chiaramente una forma allungata tipo verme,prima molto vicino,poi allontanarsi per poi riavvicinarsi.poco dopo hanno cambiato immagina…cosa mi sai dire.ciao

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Vincenzo.
      C’è da dire prima una cosa: quello che viene inquadrato da una singola telecamera posta sulla ISS non è di certo l’Universo inteso nella sua grandezza, mi segui, ma una porzione infinitamente piccola dello spazio circostante la Stazione Spaziale la quale si trova a “solo” 400 km sopra la Terra. Quello che va evidenziato in questo contesto quindi, è la prospettiva.
      Detto questo, hai fatto qualche screenshot di ciò che hai visto? Spesso si tratta di semplici riflessi dovuti alla telecamera stessa e non di oggetti reali. Va anche detto che intorno alla Terra c’è un numero esponenzialmente alto di detriti e rifiuti spaziali, pezzi di tutte le misure riconducibili a veicoli spaziali terrestri non più operativi e rimasti in orbita. Queste le spiegazioni più razionali. La domanda che immagino però tu possa esserti fatto riguarda la possibilità che là fuori possa volare “altro”. Giusto? La mia risposta è non lo so. Certo, potrebbe, ma al momento non vi sono prove in questo senso. Se hai avuto l’impressione di un cambio di telecamera da parte del centro controllo a terra, sappi che è normale e la sequenza tipo è illustrata dalla Nasa stessa a questo link: (HDEV System Design for Operations)

  13. avatar gianluca cioci says:

    COMPLIMENTI; potrei stare ore a Guardare queste immagini sono di un Fascino Unico,Ammalianti mi rapiscono completamente. Grazie di Esistere.

  14. avatar Giuseppe Guerra says:

    Dear Friends
    mentre vi scrivo sto guardando le magnifiche immagini della Terra inviate con
    “ISS HD Earth Viewing Experiment” , in primo piano alla mia dx i moduli dei
    russi
    Grazie!!

  15. avatar Carletta❤️ says:

    Siamo alunni della scuola Alfonso Gatto a Battipaglia e grazie a voi abbiamo visto L’ universo.
    Io avrei tante domanda da farvi:CI SONO FORME VIVENTI FUORI DALLA TERRA?
    Ho guardato tutti i video del vostro sito
    Da un’ alunna della scuola Alfonso Gatto 2ªE

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Carletta!
      Beh, per citare il grande astronomo Carl Sagan, “L’universo è un posto molto vasto, è più grande di ogni cosa che chiunque abbia mai immaginato finora. Se ci fossimo solo noi, sarebbe uno spreco di spazio…”
      Al momento non c’è ancora la prova dell’esistenza di altra vita fuori dalla Terra, ma sono certa che non tarderà ad arrivare!
      Gli scienziati si dicono convinti che potremmo avere qualche risposta entro una ventina d’anni…

  16. avatar Jeppe says:

    Grazie ragazzi siete mitici un abbraccio da
    Jep

    • avatar Nezinet Menghisteab says:

      Ciao Deneb!Vorrei Augurare un nuovo Anno 2017 pieno di pace,serenità,tante cose belle,ecc….a te e tutti i nostri amici che viaggiano nello spazio liberamente e ci fanno vivere bellissime emozioni piene di sorprese!! B u o n A n n o!!!!!!!!!!

  17. avatar Tommaso says:

    La mia domanda é semplice.esistono inquadrature dello.spazio fatte dalla Iss ?vedo molte foto ma sempre rivolte verso la terra..avrei piacere di vedere inquadrata la via lattea o anche altre galassie o i pianeti del sistema solare….

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Tommaso, anche la risposta è piuttosto semplice!
      Esistono numerose immagini riprese dalla Stazione Spaziale ma c’è una differenza sostanziale dovuta dalle apparecchiature che registrano le immagini, tra quelle che noi tutti possiamo vedere dalle telecamere esterne che trasmettono in streaming e quelle riprese direttamente dagli astronauti a bordo. Oltre alla differenza tecnica delle apparecchiature va tenuto conto della luminosità della Terra da quella prospettiva: è come per noi sulla Terra quando c’è la Luna piena, le stelle sembrano affievolirsi se non sparire dal cielo e se si prova a fotografarle il risultato è sotto gli occhi di tutti, ovvero buio assoluto!

      • avatar Tommaso says:

        Se posso chiedere però quello che vorrei sapere è se e come a noi sia possibile vedere cosa riprendono dalla parte opposta dove si vede lo spazio profondo.fermo restando ovviamente che non ci sia in quel momento la luce solare a sfavore.e se non possibile con le immagini della ISS dove sia possibile vedere immagini in diretta riprese da astronomi o astrofisici.essendo che loro lavorano anche per noi e spesso grazie ai soldi dei contribuenti non dovrebbero condividere sempre e in diretta le immagini che ricevono.io in poche parole voglio vedere in diretta ciò che loro osservano e non foto o video di chissá quale provenienza o data .la gente credo abbia il diritto ormai nell epoca delle comunicazioni lampo a poter avere a disposizione un occhio fisso sull universo e poter godere di tanta magnificenza così come pochi fino ad ora…non sia più esclusiva di astronauti o superscienziati poter vedere da fuori cosa c è fuori?E nulla ha a che fare con ciò che noi possiamo vedere da sotto l atmosfera o mi sbaglio?
        Grazie della vostra attenzione

        • avatar DENEB Official © says:

          Ciao Tommaso, bentornato.
          Le telecamere poste sulla ISS sono state pensate appositamente per l’uso che noi tutti possiamo ammirare! Le immagini a cui ti riferisci sono possibili tramite strumentazioni molto più sofisticate come quelle in dotazione al telescopio spaziale Hubble. Ma anche Hubble è limitato: la futura generazione di telescopi spaziali come Webb ci porterà ad ammirare molto di più. Non resta che aspettare il 2018 e seguirne il lancio!

  18. avatar Francesco Di Leone says:

    Ciao Daneb.
    Volevo chiederti perchè interrompono lo streaming..Cos’hanno da nascondere? O semplici problemi tecnici?
    Saluti,.Francesco

    • avatar DENEB Official © says:

      Salve Francesco,
      Si tratta di avere un’idea di come funziona la trasmissione dall’altezza della ISS.
      Tieni d’occhio la posizione della ISS in tempo reale: se si trova ad orbitare nella zona del pianeta in quel momento non illuminata dal sole, la trasmissione resta sospesa.
      La perdita momentanea del segnale può verificarsi in qualsiasi momento, specie quando c’è il cambio tra le telecamere poste sulla stazione.
      Per capire meglio come avviene il cambio delle telecamere viene in aiuto una sequenza “tipo” (HDEV System Design for Operations) che la Nasa utilizza nel mettere in onda la diretta.
      In verità anche questa sequenza può non essere seguita sempre in automatico dal momento che il centro controllo sulla Terra può decidere di cambiare schema.
      I passaggi di ripresa tra le quattro telecamere possono far perdere qualche manciata di secondi rispetto alla posizione della stessa stazione e il “ritardo” che può accumulare va sommato con il fatto che la trasmissione avviene in banda larga appoggiandosi al sistema satellitare TDRS che poi lo invia a Terra. Questo per dire che la perdita del segnale è possibile e nella normalità, non resta nel caso che attendere per continuare a contemplare questa meraviglia!
      Resta collegato, il segnale tornerà a breve!

  19. avatar ProfBini says:

    Ciao Deneb ti scriviamo dalla classe 1B e stiamo osservando le immagine della I.S.S, insieme al professore Bini.
    Vi ringraziamo per le immagini in diretta live che ci permettete di vedere in classe.
    B. Pietro
    T. Amine
    S. Marika
    T. Loredana

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Pietro, Amine, Marika e Loredana!
      Il mio contributo è davvero minimale, un grande grazie va alla Nasa che fornisce questa fantastica possibilità e un grande grazie certamente va al vostro amatissimo Prof. Bini!

  20. avatar Elisa G. says:

    Ciao Deneb,
    siamo gli alunni della 3D dell’Istituto Comprensivo di Fiorenzuola d’Arda di Piacenza,
    volevamo sapere come si dorme sulla ISS?
    Avete il telefono cellulare? Si può telefonare?

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Elisa, un benvenuto anche a tutti gli alunni della 3D dell’Istituto Comprensivo di Fiorenzuola d’Arda di Piacenza!

      No, non è possibile usare qualsiasi tipo di smartphone a bordo, ma è possibile chiamare via internet. La ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, ci fa sapere quanto segue:
      “Le comunicazioni Iss-Terra sono possibili “grazie al sistema satellitare Tdrs (Tracking and Relay Data Satellites) che la Nasa si divide, per esempio, con l’esercito americano: questi satelliti sono in orbita geostazionaria (ovvero se si guarda il satellite dalla Terra sembra occupare in cielo sempre la stessa posizione) a 36 mila chilometri e vengono usati come ripetitori per le comunicazioni e l’invio di dati per i veicoli spaziali – tra cui appunto la Iss”. I dati della Stazione comprendono sei canali video, i flussi degli esperimenti a bordo e la telemetria, e i collegamenti avvengono via radio sulle bande S e Ku.”
      Ecco un video in inglese in cui Samantha Cristoforetti ci fa vedere come si dorme sulla ISS e ci mostra la strumentazione che permette di comunicare con il centro controllo e per effettuare chiamate private.
      Buona visione!

  21. avatar ProfBini says:

    Ciao Deneb, sono Salma e sono con il Prof.Bini.
    Ti vorrei ringraziare per il video in diretta attivo sul canale .
    Grazie e a presto !

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Salma, grazie a te!!

    • avatar Giovanni says:

      Ciao DENEB, piacere mi chiamo Giovanni,

      Una domanda difficile, Se si spegnesse il sole cosa succederebbe sulla nostra terra?

      • avatar DENEB Official © says:

        Ciao Giovanni, benvenuto.
        Se si “spegnesse” il Sole, la Terra, la vita, non potrebbe esistere.
        Ti riporto un simpatico tweet del famoso astrofisico Neil DeGrasse Tyson nel quale sostanzialmente dice:
        “In 5 miliardi di anni il Sole si espanderà, inghiottirà la nostra orbita fino a carbonizzare, quindi poi a far evaporare la nostra Terra. Buona giornata.”

  22. avatar DARIA ,GIULIA E GIORGIA says:

    Ciao Deneb
    siamo DARIA GIULIA E GIORGIA della 2H dell “I.C.A.Gatto” mi trovo con la classe e il prof. Bini nella sala computer.
    ci siamo appassionati molto a Deneb,infatti chiediamo sempre al professore di andare su questo sito.

    potete inviarci un video su come andate in bagno

    ciao da noi tre(^-^)

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Daria, Giulia e Giorgia! Benvenute a voi e a tutta la 2H!
      Io non sono sulla ISS, ma posso farvi vedere come funziona la vita a bordo nella fattispecie in bagno!
      Ad illustralo in inglese è Astro Sam!

  23. avatar Prof.Bini says:

    Ciao Deneb
    siamo Chiara e Raffaele, alunni del Prof.Aldo Bini della 2D della scuola Gatto di Battipaglia
    Avevamo delle domande:
    la prima: se portiamo un orologio nello spazio, una volta oltrepassata l’atmosfera si fermera’ o andrà avanti col tempo?
    la seconda: quando gli astronauti finiscono di mangiare i rifiuti che fine fanno?

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Chiara, ciao Raffaele!
      Che domanda fantastica e difficile!!!
      La risposta non è così semplice e immediata, meriterebbe un post a parte!
      Esiste un paradosso chiamato dei “Due Gemelli” che mette in evidenza questo quesito in relazione alla nota teoria della relatività di Einstein.
      Si potrebbe partire dal fatto che più aumenta la nostra velocità nello spazio, in rapporto a quella della luce, più il tempo rallenta.
      Prometto di affrontare più in profondità questo aspetto, il più presto possibile!
      Quanto alla spazzatura sulla stazione spaziale questa viene prodotta ai minimi termini con il riutilizzo tramite riciclo (urina compresa!).
      Per tutto ciò che va buttato viene preparato, impacchettato e rispedito tramite navetta cargo (Cygnus) verso l’atmosfera terrestre dove si disintegrerà.
      Ecco un paio di video sull’argomento:

  24. avatar Simo says:

    Ciao DENEB,
    Da quello che ho capito il docking della missione 50/51 con la ISS è programmato per sabato, quindi questa volta ci mette 2 giorni anziché 6 ore. O sbaglio?

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Simo, no non sbagli, confermo, questo volo è stato deciso con il “vecchio” sistema che prevede il viaggio verso la ISS della durata di due giorni contro quello di 6 ore utilizzato da qualche anno.
      Attracco previsto quindi per sabato 19 Novembre alle 23:01 ora italiana.

  25. avatar DENEB Official © says:

    Attenzione – meno di 30 minuti al lancio!
    T-30 min to launch!
    In diretta alla pagina di NASA TV su questo sito!
    (seguite il link!)

  26. avatar DENEB Official © says:

  27. avatar ProfBini says:

    Ciao , Deneb , siamo oggi collegati dalla classe 2B e aspettiamo notizie sulla missione Soyuz annunciata per oggi.
    In particolare sapere se ci sarà una diretta video dell’arrivo degli astronauti.
    Grazie e a presto

  28. avatar DENEB Official © says:

    ★ ★ ★ L’astronata della NASA Peggy Whitson, il cosmonauta dell’agenzia spaziale russa Roscosmos Oleg Novitskiy e Thomas Pesquet della ESA partono oggi per una missione di sei mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Le attività di preparazione al lancio sono iniziate e la copertura video in diretta di tutte le fasi inizierà oggi 17 novembre a partire dalle 18.30 ora italiana sul canale ★NASA Television★. Restate collegati fin da ora alla diretta del ★canale NASA★ seguendo il link per tutte le fasi fino al lancio dell’equipaggio della Expedition 50/51 in serata, sempre in diretta dal Cosmodromo di Baikonur in Kazakhstan.

    ★ ★ ★ NASA astronaut Peggy Whitson, Oleg Novitskiy of the Russian space agency Roscosmos, and Thomas Pesquet of ESA (European Space Agency) will launch Thursday, Nov. 17, for a six-month stay aboard the International Space Station. Prelaunch activities will air through Nov. 16, and live launch coverage will begin at 2:30 p.m. EST Nov. 17, on ★NASA Television★ and the agency’s website. The crew of Expedition 50/51 will launch at 3:20 p.m. (2:20 a.m. Nov. 18, Baikonur time) from the Baikonur Cosmodrome in Kazakhstan.

  29. avatar Felice Riva says:

    Solo ieri sono venuto a conoscenza del vostro sito.
    Non riesco a staccarmi dal computer.
    Sono stupito, meravigliato e dico solo un grande G R A Z I E

  30. avatar Raffaele says:

    Immagini eccezionali, chissà se quando non faremo più parte della vita terrena potremmo goderci lo spettacolo da quella altezza…

  31. avatar Fabrizio Conforti says:

    semplicemente grazie per i sensazionali panorami unici che ci date la possibilità di vedere.
    Spettacolari!!!!!

    Fabrizio

  32. avatar DENEB Official © says:

    Pronti per questa sera?
    La Più Grande Luna Piena Dal 1948 – The Closest Full Moon To Earth since 1948

    Riuscite a vedere la Stazione Spaziale?

    • avatar Nezinet Menghisteab says:

      Buona sera Deneb!Grazie x le bellezze della natura che ci fai vivere.Io la vedo la iss anche se vedo poche cose.Questa sera è particolarmente bella e piena di luce, spero che illumini tutti i nostri cuori e ci porti serenità,pace e salute nel mondo.A presto.

  33. avatar ProfBini says:

    Buongiorno, Deneb,
    Io sono Marika e sto con Amine un mio compagno di classe 1B della scuola media ” A. Gatto” di Battipaglia. Con il prof. Aldo Bini seguirò tutte le settimane, di giovedì, la stazione spaziale internazionale.

    Ci tieni informati del prossimo arrivo sulla ISS del nuovo equipaggio, previsto per il prossimo 17 novembre ?
    Ciao, e a presto.

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Marika,
      certamente, a breve saranno comunicati gli orari per seguire in diretta il lancio.
      Un saluto a tutte le classi collegate!
      A presto

  34. avatar ProfBini says:

    Ciao Deneb,

    stamattina ho qui nel Laboratorio Linguistico della mia scuola media “A. Gatto” di Battipaglia una nuova alunna della classe 2°B, Salma, che è rimasta affascinata dalla possibilità di accedere in diretta live alla ISS.

    Salma ti saluta e ti chiede di conoscere quanti astronauti ci sono ora a bordo della ISS, dovrebbe trattarsi del 50° equipaggio ?.

    Ciao e a presto

    Salma

  35. avatar ProfBini says:

    ciao, Deneb,
    Io sono Salma della classe 2B della scuola media ” A. Gatto” di Battipaglia e con il prof. Aldo Bini seguirò tutte le settimane, di martedì, la stazione spaziale internazionale che mi ha affascinato tanto.
    Una curiosità, quanti astronauti ci sono a bordo della ISS.
    Ciao, e a presto.

    • avatar DENEB Official © says:

      Ciao Salma, benvenuta! Un saluto anche al Prof. Bini e a tutta la 2B!
      Al momento la Expedition 50 è composta da 3 astronauti a bordo della Stazione Spaziale.
      Si tratta di: Shane Kimbrough (Nuovo comandante della ISS), Andrey Borisenko e Sergey Ryzhikov. Ma non staranno soli a lungo!
      Thomas Pesquet, Peggy Whitson e Oleg Novitskiy (Expedition 51) raggiungeranno la Stazione Spaziale a bordo della Soyuz MS-03 il prossimo 17 novembre sempre da Baikonur, in Kazakhstan.
      Ciao, a presto!

  36. avatar DENEB Official © says:

    • avatar Nezinet Menghisteab says:

      Buona sera Deneb! E’ da un po’ che non ci sentiamo spero che tu stia bene.Volevo semplicemente ringraziarti per questo video che ci fai vivere, devo dire molto emozionante e spettacolareeeeeee.

    • avatar justin80 says:

      mi sono immerso in queste spettacolari immagini……per un attimo ero io il 4°astronauta….dirti grazie è veramente poco.
      Continua così Deneb

  37. avatar DENEB Official © says:

    Cari amici siete pronti per il rientro della Soyuz?
    Per chi vuole seguire tutte le fasi in diretta ecco gli appuntamenti da annotare:

    Equipaggio composto da Anatoly Ivanishin, Kate Rubins, Takuya Onishi – Expedition 49:

    Undocking e atterraggio Soyuz MS-01
    30 ottobre 2016 alle ore 02:35 – 05:57

    Chiusura hatch ore 00.15 del 30 Ottobre
    Live NASA TV dalle ore 22.30: CLICCA QUI

    Undocking ore 02.35 del 30 Ottobre
    Live NASA TV dalle ore 02.00: CLICCA QUI

    Deorbit burn ore 04.06 del 30 Ottobre
    Atterraggio ore 04.59 del 30 Ottobre
    Live NASA TV dalle ore 03.30: CLICCA QUI

  38. avatar ProfBini says:

    Buongiorno Deneb

    Sono Maurizio D. M. della classe 2H della scuola media “A. Gatto” di Battipaglia

    e ti volevo segnalare che non siamo riusciti a vedere il video dell’arrivo della Cygnus e della Soyuz.

    Puoi rimetterlo ?

    Grazie e ciao

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Maurizio, buongiorno Prof. Bini a lei e a tutte le sue classi!
      Ecco un simpatico condensato video in time lapse delle fasi di arrivo, cattura e apertura portello della Soyuz MS-02 con il nuovo equipaggio!

      Cerco lo stesso per Cygnus e vi faccio sapere!

  39. avatar DENEB Official © says:

    Buongiorno a tutti gli amici collegati e a tutte le classi dell’Istituto Comprensivo “A.Gatto” di Battipaglia!
    Ecco la registrazione video del docking della Soyuz avvenuto alle ore 11:59!
    Apertura portellone in diretta alle ore 14.26 → Live NASA TV dalle ore 14.00

    Appuntamento invece per il docking della navetta Cygnus CRS5 (OA 5) il 23 ottobre 2016 alle ore 13:05 e alle 15:00
    Inizio diretta live avvicinamento e cattura sempre su → NASA TV ore 12:00 e alle ore 15: per il docking.

  40. avatar ProfBini says:

    Ciao Deneb
    sono Donato B. un’ alunno della mitica classe 3D del Prof.Bini ,della scuola media”A.Gatto” di Battipaglia.
    Siamo collegati in diretta live e attendiamo con trepidazione l’arrivo sulla ISS della navetta Cargo Cygnus e della Soyuz con il nuovo equipaggio Russo/Statunitense.

    sento il bisogno di ringraziare i nostri eroi dello spazio per tutto quello che fanno(e che fate) per noi
    Terrestri/Terricoli/Pensanti.
    Ciao e a presto

  41. avatar Maribel Sabatella says:

    Siamo nella classe 1C con la nostra insegnante di inglese Maribel Sabatella, Istituto Comprensivo “A.Gatto”- Battipaglia (SA), in trepidante attesa dell’arrivo della navicella sulla stazione spaziale.

  42. avatar VALENTINA E GIULIA says:

    Buongiorno Deneb , siamo due alunne di 2 H ci siamo appassionate al tuo sito , da quando il nostro professore di scienze matematiche ALDO BINI ci ha fatto visitare le varie pagine e in diretta abbiamo visionato i tuoi passaggi sulla terra , ci piace molto questo modo di ampliare le nostre conoscenze è proprio interessante lavorare didatticamente in questa maniera a presto .

    VALENTINA
    GIULIA

  43. avatar aristide says:

    chiedo scusa ma non riesco avedere nulla, solo qualche accenno di colore e basta

    • avatar DENEB Official © says:

      Buongiorno Aristide,
      tieni d’occhio la posizione della ISS in tempo reale: se si trova ad orbitare nella zona del pianeta in quel momento non illuminata dal sole, la trasmissione resta sospesa.
      Perdita di segnale momentaneo può verificarsi in qualsiasi momento, specie quando c’è il cambio tra le telecamere poste sulla stazione.
      Resta collegato, il segnale tornerà a breve!

  44. avatar Peacefrog says:

    Mmmh…bello anzi bellissimo. Ma è vero ? ;-)

  45. avatar DENEB Official © says:

    Buongiorno amici.
    C’è la navetta cargo Cygnus e la Soyuz Ms-02 con nuovo equipaggio in arrivo sulla Stazione Spaziale. A bordo ci sono i russi Sergey Ryzhikov e Andrey Borisenko, dell’agenzia Roscosmos, e l’americano Shane Kimbrough, della Nasa. L’arrivo alla Stazione Spaziale è previsto alle 11:59 italiane del 21 ottobre.
    Ma l’attenzione al momento è tutta per la missione ExoMars: la sorte del modulo Schiaparelli è fondamentale. Si ha avuto conferma dell’ammartaggio, ma poi più nulla. Annunciata da ESA conferenza stampa oggi alle ore 10:00 – restiamo in attesa.

  46. avatar DENEB Official © says:

    • avatar ProfBini says:

      Che Bello Deneb

      Domani a scuola coinvolgo i miei alunni che dovranno sapere tutto di questa incredibile missione.

      Vogliamo essere i primi a sapere se il metano presente su Marte è di origine tettonico/vulcanico oppure se invece esso E’ DI ORIGINE BIOLOGICA !!!

      Ciao e grazie per quello che fate per Noi Terresti/Terricoli/Pensanti.

      Prof. Bini

      • avatar DENEB Official © says:

        Buona sera Prof. Bini,
        Questa missione, la prima del genere dopo la storica del Viking del 1977, ovvero mirata alla ricerca di vita su Marte, è davvero importante ed emozionante!!
        Speriamo possa avere risultati che confermino finalmente l’esistenza di altra vita, presente o passata, fuori dalla Terra.
        Questa conferma, non solo risponderebbe alla domanda che si pone da sempre l’intera umanità, ma agevolerebbe i progetti di insediamento umano sul pianeta rosso!

        Mi unisco a lei per il ringraziamento a tutte le agenzie spaziali per il prezioso lavoro di esplorazione e ricerca.
        Buon lavoro a lei e a tutte le sue classi!

  47. avatar Francesco di Sgurgola says:

    buonaserata, che cosa meravigliosa è quello che abbiamo intorno ? uno spettacolo di colori tra stelle e pianeti, semplicemente fantastico

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Francesco.
      E’ vero, abbiamo intorno tanta meraviglia, la stessa di cui facciamo parte e di cui siamo fatti…
      Hai ragione, è semplicemente fantastico!

  48. avatar Justin80 says:

    Ciao Deneb innanzitutto ti faccio i complimenti per il sito il quale è fatto davvero bene….
    domanda:”verso che ora le telecamere dell’ISS trasmettono le immagini dell’interno della stazione spaziale”??
    grazie e buon lavoro

    • avatar DENEB Official © says:

      Buona sera Justin80, grazie prima di tutto, mi fa piacere.
      Non c’è un orario fisso in cui le telecamere trasmettono le immagini dall’interno della stazione spaziale, ma c’è una sequenza “tipo” (HDEV System Design for Operations) che la Nasa utilizza nel mettere in onda la diretta.
      In verità anche questa sequenza può non essere seguita sempre in automatico dal momento che il centro controllo sulla Terra può decidere di cambiare schema.
      I passaggi di ripresa tra le quattro telecamere possono far perdere qualche manciata di secondi rispetto alla posizione della stessa stazione e il “ritardo” che può accumulare va sommato con il fatto che la trasmissione avviene in banda larga appoggiandosi al sistema satellitare TDRS che poi lo invia a Terra. Questo per dire che la perdita del segnale è possibile e nella normalità, non resta nel caso di attendere per continuare a contemplare questa meraviglia!
      Spero di esserti stata utile :)

  49. avatar mikhail lavrinov says:

    chi sa perche proprio nei momenti ptu interessanti scompare il segnale!!?? cosa c’è da nascondere? quando è che ci vogliono svelare il segreto piu grande di tutti i tempi? quando ci rimarra pochissimo tempo?….forse è meglio così!!! almeno viremo i nostri ultimi tempi come se nulla fosse. Che dio ci protegga!!!

    • avatar DENEB Official © says:

      Gentile Mikhail buongiorno.
      Cosa c’è da nascondere? Probabilmente nulla! La perdita del segnale è una condizione del tutto fisiologica vista l’attuale tecnologia e la distanza che separa il centro controllo sulla Terra e la Stazione.
      Ma volendo pensare a scopo dibattimentale a quali potrebbero essere le implicazioni e le reazioni degli abitanti della Terra alla notizia dell’esistenza di altra vita nello spazio, perchè è a quella che ti riferisci, ti invito a leggere un paio di articoli che mettono l’accento su precise problematiche:

      Siete Pronti per un Contatto con una Intelligenza Extraterrestre? – Are you Ready for Contact with Extraterrestrial Intelligence?

      Vita Aliena: Preparazione alla Scoperta – Alien Life: #PrepareToDiscover

      Simposio: L’Impatto della Scoperta di Vita Oltre La Terra – Cosmic Encounters with Alien Life

      Provocazione sempre a scopo di riflessione: Tu dici “che Dio ci protegga!!!” e allo stesso tempo invochi la rivelazione che l’umanità aspetta da sempre, ovvero sapere se siamo soli nell’Universo.
      Ebbene, hai mai pensato che tale scoperta potrebbe paradossalmente non solo rispondere alla domanda di tutti i tempi ma implicare anche la conoscenza o la conferma di meccanismi di fisica che potrebbero non avere bisogno di un Dio?
      Allora dimmi, saresti pronto ad ogni eventualità? E il mondo intero, credi sarebbe pronto?
      Quando Stephen Hawking dice che gli umani dovrebbero restare alla larga da eventuali altre civiltà extraterrestri credo che sbagli sulle ipotetiche intenzioni non bonarie di chi potrebbe essere anni luce avanti a noi tecnologicamente, mentre la preoccupazione maggiore, nel caso, riguarderebbe la reazione dei terrestri su tutta linea: quella sì che sarebbe un bel problema!

      • avatar Maurizio says:

        non si tratta di essere pronti o meno alla conoscenza che comunque deve essere e restare un diritto di tutti. Non si può morire nell’ignoranza per paura della conoscenza. In realtà ci sono interessi a molti zeri di mezzo, e chi non è pronto semmai, è il potere forte che governa il pianeta terra sulla base di quell’ignoranza nostra che non vuole farci perdere perchè di conseguenza sparirebbe il potere assieme all’ignoranza dei popoli della terra. Saluti

        • avatar DENEB Official © says:

          Buona sera Maurizio.
          Concordo con quello che hai detto, certamente ci saranno degli interessi in ballo, ma quello che volevo proporre è un diverso punto di vista con tanto di incognita. E’ vero anche che il mondo nella sua totalità non sarà mai pronto in maniera omogenea, ma le ripercussioni e le implicazioni che una scoperta di tale portata potrebbe avere, a mio avviso potrebbero andare molto oltre le normali aspettative. Sono le stesse “aspettative” che per ovvie ragioni, in quanto tali, pongono dei limiti, quindi problemi. Potremmo trovarci di fronte a qualche cosa di radicalmente diverso e difficile da far accettare, da qui una serie di analisi e studi che affrontano tali problematiche in vista di una scoperta che avverrà. E’ solo questione di tempo.

  50. avatar ProfBini says:

    Buongiorno Deneb.

    La classe 3D dell’Istituto Comprensivo “A. Gatto” di Battipaglia (SA) ti saluta.

    Era un bel po che non si si sentiva su questa chat.

    Sono annunciate missioni EVA per i prissimi giorni /settimane ?

    Ciao e a presto.

    Prof. Aldo Bini

    • avatar DENEB Official © says:

      Salve di nuovo Prof. Bini, buongiorno 2H!!
      Non nei prossimi giorni/settimane!
      Sarà mia premura riportare al più presto il calendario degli eventi che riguardano la stazione spaziale.
      A presto, saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *